Pavimenti in marmo opaco e lucido

Come pulire bene i pavimenti in marmo opaco o lucido

Quando entriamo in un albergo o in un ufficio e troviamo i pavimenti in marmo opaco o lucido restiamo sempre affascinati dalla brillantezza e dall’effetto “lusso” che questa tipologia di pietra riesce a dare all’ambiente. Un pavimento in marmo, oltre ad essere resistente, è anche molto delicato e per la sua pulizia bisogna avere delle accortezze particolari. Bisogna prestare molta attenzione alle macchie e ai graffi. Gli addetti alle pulizie di Nikal Solutions conoscono bene i punti di forza e quelli deboli di un pavimento in marmo che è soggetto all’azione del tempo, all’usura, ma anche ai detersivi tradizionali e alle sostanze acide.

Leggi anche: La pulizia dei pavimenti: come ottenere un risultato splendente

I pavimenti in marmo opaco o lucido

Il marmo è un materiale poroso e molto delicato perché può assorbire sostanze oleose, grasse e coloranti e quindi macchiarsi oppure perdere la sua lucentezza e uniformità. Ci sono diversi metodi per pulire e lucidare il marmo, prodotti di facile reperimento, ecologici e naturali. In ogni caso è bene non utilizzare prodotti troppo aggressivi, detergenti abrasivi, con ph acido o con agenti chimici (no ad anticalcare e candeggina ad esempio). Per una pulizia quotidiana è bene utilizzare acqua poco calcarea, detergenti delicati e risciacquare con cura, utilizzando panni in microfibra o camoscio.

Come eliminare le macchie

Il marmo si può macchiare con un eccesso di cera, oppure di detersivo, o ancora con qualsiasi prodotto oleoso. Se la macchia non è stata ancora assorbita occorre un panno morbido bagnato con acqua calda da passare in modo delicato e poi asciugare. L’acqua non deve evaporare, il marmo potrebbe opacizzarsi per colpa del calcare. Se si tratta di una macchia resistente bisogna allora utilizzare altre soluzioni. Un potente smacchiante e sbiancante è l’acqua ossigenata, a seconda della sua concentrazione cambia l’utilizzo che se ne può fare. Per pulire una macchia sui pavimenti in marmo serve un panno inumidito con acqua ossigenata a 10-12 volumi. Se anche questa soluzione non ha sortito effetti si può passare al bicarbonato di sodio: bisogna creare con dell’acqua una sorta di pasta abrasiva molto delicata, o in alternativa una cera specifica per marmo, che rimuove lo sporco ma non graffia il pavimento, e allo stesso tempo lo lucida e lo sbianca. Per restare sempre tra i detergenti naturali si può tentare con il sapone di marsiglia, oppure un detergente non acido. Il sapone in particolare sgrassa, dona lucentezza, non graffia ed è un ottimo antibatterico.

Il team esperto per le pulizie di Nikal Solutions è in grado di trovare la giusta soluzione per garantire una pulizia accurata, mantenendo il marmo e qualsiasi altro pavimento perfetto nel tempo, oltre che igienizzato, utilizzando prodotti naturali ed ecologici per una grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.

Guarda il video della pulizia di un ufficio del personale di Nikal Solutions

Scopri il servizio di Pulizia & Gestioni rifiuti di Nikal

 

    Come possiamo essere utili?

    *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

    *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

    *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


    La pulizia dei pavimenti in ufficio o aziende

    La pulizia dei pavimenti: come ottenere un risultato splendente

    In un ufficio, azienda, ente pubblico o privato, e in strutture ricettive come gli hotel, la pulizia dei pavimenti è molto importante, perché un ambiente fresco e pulito ha un buon impatto sia sulla produttività di chi lavora che sulla clientela che entra nell’edificio.

    Nikal Solutions si occupa da anni, con competenza e professionalità, di pulizia e gestione rifiuti, un servizio svolto da personale preparato a soddisfare le esigenze dei diversi committenti, con grande attenzione all’ambiente e alla sostenibilità.

    Leggi anche: Covid-19, come sanificare e disinfettare gli ambienti di lavoro

    La pulizia dei pavimenti

    Per ottenere una buona pulizia dei pavimenti è importante prima di tutto valutare il tipo di materiale che ricopre la superficie, in modo da poter scegliere il metodo, il macchinario e i prodotti più idonei ad ottenere un risultato splendente. Prima di tutto bisogna provvedere alla pulizia dell’ufficio (mobili e scrivania), aprire le finestre e liberare il pavimento da sedie e cestini dell’immondizia.

    Vanno poi tolti i residui di polvere e sporcizia dal pavimento, utilizzando gli strumenti più idonei in base al tipo di pavimentazione (per il parquet andranno usati ad esempio panni morbidi, per la moquette un’aspirapolvere). Solo successivamente si passerà alla fase più delicata per avere pavimenti splenditi: lavarli con accuratezza e con prodotti specifici, toccando anche gli angoli più nascosti.

    Pulizia dei pavimenti

    Leggi anche: Cera per pavimenti: come usarla per un risultato splendente

    Pavimento in ceramica o in gres porcellanato

    A seconda del tipo di materiale con cui è realizzato il pavimento, si possono utilizzare dei metodi di lavaggio specifici. Ad esempio con i pavimenti in ceramica o in gres porcellanato vanno evitati prodotti troppo oleosi (per non lasciare aloni e opacità) e spazzole dure, perché potrebbero graffiare le piastrelle.

    Altri tipi di pavimentazione richiedono invece una pulizia con acqua calda per essere sgrassati bene. Il cotto ad esempio, che trattiene molto lo sporco, ha bisogno di prodotti schiumosi. Con particolare attenzione va trattato anche un pavimento realizzato con il parquet.

    L’asciugatura del rivestimento

    Una volta effettuata la pulizia e il lavaggio, il pavimento deve essere asciugato. Per alcuni tipi di pavimentazione è sufficiente far asciugare lasciando aperte le finestre e le porte, creando un circolo d’aria. In altri casi come con il marmo, invece, il rivestimento deve essere trattato con delicatezza e asciugato con cura con un apposito panno.

    Il personale di Nikal Solutions provvede a segnalare un pavimento bagnato con l’apposita segnaletica, che andrà rimossa quando l’operazione di pulizia e asciugatura sarà completata. Guarda il video di come il personale di Nikal Solutions provvede alla pulizia di un pavimento gommato.

    Scopri i nostri servizi di Pulizia e Gestione rifiuti

     

      Come possiamo essere utili?

      *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

      *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

      *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


      sanificare ambienti di lavoro

      Covid-19, come sanificare e disinfettare gli ambienti di lavoro

      In un momento delicato come quello della ripresa delle attività lavorative dopo il lungo lockdown a causa del Covid-19, è fondamentale parlare di come sanificare gli ambienti. Viene richiesta una pulizia più profonda di quella ordinaria, di disinfettare tutti gli spazi e le superfici degli uffici di aziende e industrie, mezzi di trasporto, negozi grandi e piccoli, ma anche condomini, alberghi, studi medici, scuole e qualsiasi tipo di laboratorio.

      Per le attività che sono rimaste aperte, ma soprattutto per quelle che hanno appena riaperto, anche in vista di un maggior numero di persone che torneranno a muoversi, è importante eseguire nel miglior modo possibile le operazioni di pulizia straordinaria per prevenire eventuali contagi da Coronavirus. È bene rivolgersi prima di tutto ad aziende specializzate come Nikal Solutions, che possano garantire e certificare gli interventi mirati a seconde delle esigenze e nel pieno rispetto delle direttive imposte dal governo.

      Leggi anche: Pulizia dell'ufficio: consigli utili per un ambiente di lavoro pulito e ordinato

      Come sanificare gli ambienti

      Prima di sanificare gli ambienti, è bene procedere con una pulizia ordinaria con prodotti a base alcolica, in modo che l’operazione successiva sia più efficace e non trovi la polvere sulla sua strada. Poi si potrà procedere con la sanificazione e la disinfezione che vanno effettuate in assenza di dipendenti e con una certa frequenza. Nessuno deve entrare negli uffici per le ore successive (le tempistiche dipendono dalla tecnica utilizzata, generalmente si può rientrare già dopo un’ora, ma per sicurezza è bene lasciar trascorrere qualche ora in più) e dopo questo lasso di tempo sarebbe bene areare il locale prima di mettersi a lavorare, aprendo semplicemente le finestre o attivando il sistema di areazione o ricircolo dell’aria. Quindi si tratta di un intervento da predisporre al di fuori dell’orario di lavoro o di apertura al pubblico. Generalmente si effettua di sera, di notte o nel weekend.

      L’operazione di nebulizzazione detta anche “intervento di saturazione a mezzo nebulizzazione” è quella che viene utilizzata dalla Nikal Solution, perché ritenuta la migliore, la più efficace e la meno pericolosa per persone e macchinari. Questa operazione, infatti, viene effettuata secondo precise norme e distanze, non danneggia le attrezzature, interessa tutti gli oggetti presenti negli spazi, specie quelli in cui il contatto con la persona è diretto (es. scrivanie, poltrone, maniglie delle porte, servizi igienici, sedie ecc.).

      I prodotti utilizzati, che vengono irrorati o nebulizzati, hanno un’azione rapida e un elevato margine di sicurezza. Si tratta di presidi medici che appartengono alla categoria dei disinfettanti inorganici e organici (sali quaternari di ammonio, per ulteriori specifiche leggere il rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità).

      pulire uffici

      La pulizia ordinaria degli spazi

      Al di là delle misure particolari adottate in questo periodo per sanificare gli ambienti, negli uffici vanno effettuate anche le pulizie ordinarie, che per contrastare la diffusione del Covid-19, ma anche tutti gli altri tipi di batteri e virus, prevedono comunque l’utilizzo di prodotti specifici. Si tratta di disinfettanti a base alcolica da utilizzare per tastiere, telefoni, mouse, macchinette del caffè, maniglie delle porte, pulsante di accensioni per le luci ed altri oggetti di uso comune.

      È importante mantenere negli uffici una corretta areazione degli ambienti, non solo aprendo le finestre, ma anche controllando e pulendo i filtri dei condizionatori. Ovviamente la pulizia e la disinfezione sono operazioni che vanno eseguite con una frequenza quotidiana o anche ad ogni cambio di turno (a seconda delle attività) per garantire un ambiente più sano possibile. Per quanto riguarda la sanificazione il nostro consiglio è di farla spesso, noi di Nikal Solution riteniamo opportuno, ma dipende anche dal tipo di azienda, che sia necessaria almeno una volta a settimana.

      Leggi anche: Pulizia a vapore: consigli, vantaggi e cosa evitare

      Cosa dice la legge

      Il Governo ha reso noto con il Dpcm del 26 aprile 2020, che ha successivamente aggiornato con quello del 17 maggio, il protocollo per contrastare e contenere la diffusione del Covid-19 in tutti gli ambienti di lavoro con la sanificazione degli spazi.

      A favore delle aziende, esercenti o professionisti i precedenti decreti e l’ultimo “Decreto Rilancio” hanno previsto dei crediti di imposta per le spese sostenute e documentate proprio per interventi di sanificazione o per l’acquisto di dispositivi (come mascherine, guanti, visiere, calzari, dispenser con soluzione disinfettante per le mani, tute protettive, divisori in plexiglass) necessari per la sicurezza e la protezione delle persone (es. lavoratori ma anche clienti, nel caso di attività aperte al pubblico). Interventi volti a far riprendere l’attività produttiva ed economica in totale sicurezza.

      Scopri il servizio di Pulizia e Gestione Rifiuti offerto da Nikal

       

        Come possiamo essere utili?

        *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

        *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

        *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


        cera-pavimenti

        Cera per pavimenti: come usarla per un risultato splendente

        La cera per pavimenti è uno strumento davvero utile per rendere più belle e splendenti le superfici di un ufficio, un negozio o una grande azienda. Per un risultato ottimale è bene adoperarla nel modo giusto, così da avere pavimenti sempre luminosi, e migliorare l’impatto visuale sulla clientela. Vediamo come applicarla correttamente.

        La cera per pavimenti protegge e migliora le superfici

        La cera per pavimenti è un prodotto naturale di alta qualità, in grado di proteggere la superficie dal depositarsi di sporco e dal continuo calpestio, che alla lunga può deteriorare il rivestimento. Grazie all’applicazione della cera migliora l’estetica del pavimento e anche l’ambiente di lavoro risulterà più pulito e ordinato.

        In ufficio, nel tuo negozio o in una grande azienda, una buona abitudine è tirare a lucido i pavimenti con la cera: un ambiente di lavoro ben pulito e ordinato è un ottima vetrina per chiunque vi entri e l’immagine del brand ne risulterà valorizzata. Lucidare un pavimento è un’operazione molto accurata, per questo è bene rivolgersi a una ditta specializzata come Nikal Solutions in grado di effettuare un trattamento professionale per la lucidatura di tutti i tipi di pavimentazione.

        pavimento-lucido

        Cera per pavimenti di materiali differenti

        I pavimenti non sono tutti uguali, perciò anche il modo di trattarli sarà diverso, compresa la cera da applicare. Marmo, cotto, parquet, resina, gres porcellanato richiedono ognuno un trattamento diverso. Un pavimento in resina, ad esempio, per essere ben lucidato avrà bisogno di una cera metallizzata autolucidante, un parquet in legno o un pavimento in cotto vogliono invece prodotti il più possibile delicati e naturali.

        Leggi anche: Pulizia a vapore: consigli, vantaggi e cosa evitare

        Consigli per stendere la cera

        Dopo essersi assicurati che il pavimento sia completamente pulito e asciutto si può passare alla lucidatura con la cera. Bisogna disporre degli strumenti giusti affinché l’operazione venga effettuata correttamente. Inoltre, è sempre bene usare un panno nuovo per l’applicazione della cera. I panni usati introducono residui che si depositano nel pavimento e rovinano il risultato, che invece deve essere sempre ottimale per garantire l’immagine aziendale.

        Come applicare la cera per pavimenti

        La cera va stesa seguendo un’unica direzione e facendo attenzione a incerare in maniera omogenea. Per alcuni pavimenti è richiesta una seconda mano per ricoprire tutta la superficie in modo uniforme e completo. Infine, con uno straccio di lana perfettamente asciutto, si ripassa nuovamente così da avere un pavimento ancora più splendente. Un ufficio ben pulito e luminoso è un ottimo biglietto da visita per la clientela, che si sentirà accolta e colpita dalla cura dell’ambiente.

        Scopri i nostri servizi di Pulizia in outsourcing

         

          Come possiamo essere utili?

          *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

          *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

          *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


          pulizia-vapore

          Pulizia a vapore: consigli, vantaggi e cosa evitare

          Sia pulire casa che pulire il proprio ufficio è un’operazione che richiede tempo, energie e molta cura. Uno dei modi più efficaci ed ecologici per eliminare lo sporco è la pulizia a vapore. Anche se il vapore non è altro che semplice acqua portata ad ebollizione, è il modo più naturale per eliminare batteri e germi senza l’uso di prodotti chimici. Attenzione però: gli strumenti a vapore vanno utilizzati in modo corretto, altrimenti si rischia di rovinare le superfici. Vediamo allora i vantaggi, i consigli e cosa evitare per una corretta pulizia a vapore.

          I vantaggi della pulizia a vapore

          La pulizia a vapore porta con sé numerosi vantaggi legati, in primo luogo, alla quantità di strumenti da utilizzare. Basta un semplice generatore di vapore per pulire in maniera approfondita senza dover ripassare più volte. Via dunque stracci, mocio, spugne e soprattutto detersivi, infatti per la pulizia a vapore non occorre l’utilizzo di prodotti chimici; un grande vantaggio per l’ambiente. Anche la quantità d’acqua sarà sicuramente minore di quella implicata nell’uso di secchi e stracci. Inoltre, l’acqua bollente è l’arma migliore per rimuovere grasso e sporco e soprattutto per eliminare tutti i batteri. L’ambiente sarà sempre pulito, igienizzato e sano.

          vapore-vetri

          Errori da evitare

          Oltre ai numerosi vantaggi della pulizia a vapore, ci sono anche alcuni errori da evitare. Qualsiasi erogatore di vapore, che sia una scopa, un vaporetto o altro, va utilizzato nel modo giusto per ottenere il risultato sperato. La prima cosa da fare quando si pulisce a vapore è prestare attenzione alle temperature delle superfici. Pulendo a vapore una finestra o un vetro molto freddi si rischia di romperli per via dello sbalzo termico. Un altro errore che spesso si commette, è pulire a vapore superfici verniciate, in legno o cera. Sono materiali molto delicati e il contatto con l’acqua bollente li danneggia, quindi è consigliabile evitare.

          Consigli utili per una pulizia corretta

          Oltre i vantaggi e gli errori nella pulizia a vapore ci sono anche alcuni consigli utili per ottimizzare i tempi e migliorare la produzione. Per risparmiare tempo è bene usare prima una scopa o un’aspirapolvere per togliere lo sporco più evidente, dopodiché si potrà passare il vapore per rimuovere ogni residuo di sporcizia e igienizzare l’ambiente. Un buon consiglio è anche pulire spesso il filtro dello strumento a vapore che si va ad utilizzare, così da poter migliorare non solo la pulizia delle superfici trattate, ma anche l’efficienza dello strumento a vapore.

          Contattaci per sapere di più sul nostro servizio di Pulizia & Gestione rifiuti per le aziende 

           

           

            Come possiamo essere utili?

            *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

            *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

            *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


            Come pulire i vetri del tuo ufficio nel modo giusto

            Entrando in ufficio, i vetri sono spesso in primo piano. Se questi sono puliti e lucenti, l’ambiente di lavoro risulterà ordinato, affidabile ed efficiente. Pulizia è sinonimo di decoro e serietà. La prima cosa da fare è affidarsi, quindi, a dei professionisti – come quelli che può offrire Nikal Solutions - che lavorano con gli strumenti adatti.

            Ma qual è il modo giusto per pulire i vetri dell’ufficio?

            La pulizia dei vetri è un lavoro manuale che richiede tempo, metodo e precisione. Sui vetri di un ufficio si annida di tutto: polvere, acqua piovana, impronte delle mani, fino alle fastidiose “macchie” dei piccioni. Sia all’esterno che all’interno, è necessario pulire nel modo giusto per far tornare a splendere la superficie.

            Fare attenzione alle condizioni meteorologiche

            Per un’adeguata pulizia dei vetri, le condizioni meteorologiche possono fare la differenza. Se evitare i giorni di pioggia è ovvio, meno scontato è farlo nelle ore in cui il sole batte sui vetri. Il calore del sole, infatti, asciugherebbe troppo in fretta il detergente, lasciando aloni indesiderati. Il riflesso del sole sugli occhi, poi, è decisamente sconsigliato.

             Pulire i vetri del tuo ufficio in 3 step

            Per ottimizzare il lavoro di pulizia evitando errori, sprechi e perdite di tempo, è importante capire da dove cominciare. Sono 3 gli step fondamentali per pulire bene i vetri per farli tornare luminosi e brillanti:

            • Pulizia degli infissi
            • Pulizia dei vetri
            • Asciugatura dei vetri

            vetri-microfibra

            Cominciare dagli infissi

            Una buona regola per pulire correttamente, è cominciare dai punti più esterni: gli infissi, che spesso vengono dimenticati quando si lavano i vetri. Gli infissi sono un ricettacolo di polvere e residui. È bene eliminare, quindi, lo sporco con un panno asciutto e poi dare una seconda passata con un panno umido. Se gli infissi sono in legno bisogna prestare maggiore attenzione utilizzando un panno umido ben strizzato, affinché il legno non assorba l’acqua e non si rovini.

            Pulire i vetri

            Una volta puliti gli infissi, si passa al 2° step: la pulizia dei vetri. Prima di iniziare, bisogna valutare quanto sia sporco il vetro. Una patina di polvere è diversa da un alone, una macchia di grasso, di vernice o altri residui. Per questo è importante scegliere il prodotto giusto, per avere un risultato eccellente, ottimizzando tempo ed energie.

            Per lo sporco più leggero basteranno acqua calda e sapone, da utilizzare su un panno in microfibra o in pelle di daino. Evitare, quindi, spugnette abrasive per non rigare il vetro. Se le finestre sono molto grandi, è opportuno servirsi di una scopa lavavetri per arrivare anche nei punti più lontani. Se lo sporco è più ostinato, è bene utilizzare un detergente più concentrato da diluire con acqua calda. Anche il bicarbonato è un prodotto efficace, nonché naturale e più economico.

             Asciugare i vetri

            L’ultimo step è il più delicato. Spesso si tende a pensare che i vetri, una volta puliti, si asciughino da soli. Sbagliato! L’asciugatura è un passaggio cruciale e necessario per evitare che si formino aloni ed essere costretti poi a ripassare. Il modo migliore per asciugare i vetri appena lavati è passarci della carta. La più utilizzata è la carta di giornale: pratica, efficace e a costo zero.

             Leggi anche: Pulizia dell’ufficio: consigli utili per un ambiente di lavoro pulito e ordinato

             

              Come possiamo essere utili?

              *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

              *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

              *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


              Pulizia degli uffici

              Pulizia dell'ufficio: consigli utili per un ambiente di lavoro pulito e ordinato

              L’ufficio è tra i principali biglietti da visita di un’azienda o di un professionista. Bisogna averne cura perché è anche dalla pulizia degli ambienti di lavoro che dipende l’immagine aziendale. Accogliere i clienti in un ambiente ordinato e pulito è il modo migliore per metterli a loro agio. Inoltre, un ufficio pulito è anche un ottimo alleato per la concentrazione. Infatti, riducendo il disordine, la mente riesce a focalizzarsi meglio sulle cose importanti da fare aumentando la produttività.

              Oltre ad una vera e propria questione di igiene, un ufficio pulito e ben organizzato permette di accogliere in maniera opportuna la propria clientela che, in questo modo, si sentirà coccolata dall’attenzione riservata alla cura dell’ambiente che la ospita. Inoltre, un ufficio pulito incoraggia anche chi ci lavora a fare la propria parte nel mantenere in ordine la sede aziendale. Lavorare in un ambiente ordinato è decisamente più stimolante.

              Ecco alcuni consigli utili per la pulizia dell’ufficio

              Ufficio Ordinato e Pulito

              Gli aspetti che saltano subito all’occhio per giudicare la pulizia dell’ufficio sono essenzialmente quattro:

              Una scrivania ordinata, per esempio, oltre ad incoraggiare la concentrazione, riflette l’immagine di chi ci lavora e aspetti come precisione, organizzazione e pulizia stessa. Questi sono sempre molto apprezzati dai clienti e trasmettono un senso di affidabilità nei confronti di chi usufruisce di quella postazione.

              Dunque, igienizzare la tastiera del pc, pulire lo schermo, rimuovere la polvere dalla superficie del tavolo e tenere in ordine tutti gli elementi che lo “popolano” è fondamentale per lavorare con il giusto approccio mentale e garantire un maggiore successo tra la clientela.

              Leggi anche: Gestione e Smaltimento dei rifiuti: i diversi modi per farlo

              La pulizia regolare dei pavimenti e dell’arredo d’ufficio deve essere garantita, specie se gli uffici sono molto trafficati. Sviluppare un programma di pulizia accurato e regolare a seconda dell’affluenza degli uffici e della stagione, aiuta a tenere lontani germi e batteri per un ambiente lavorativo salubre e accogliente.


              Raccolta differenziata per lo smaltimento rifiuti

              Gestione e Smaltimento dei rifiuti: i diversi modi per farlo

              Un ambiente di lavoro fresco, pulito e con una gestione dei rifiuti impeccabile contribuisce alla produttività dei dipendenti e all’immagine dell’azienda, oltre che a mostrare una responsabilità ecologica e un’attenzione particolare all’ambiente e alla sostenibilità.

              Nikal Solutions è in grado di offrire alle imprese un servizio integrato nella gestione dello smaltimento dei rifiuti in tutte le sue fasi, anche in base alle singole esigenze del cliente. Si tratta di un compito delicato dato il forte impatto ambientale, per cui bisogna tener conto dello spreco dei materiali e dell’energia per produrli.

              Gestione e smaltimento secondo la legge

              Per attenersi alla legge e soprattutto per avere un atteggiamento responsabile a livello sociale e ambientale, la gestione dei rifiuti va effettuata in modo corretto.

              Per gestione dei rifiuti di intende: prima di tutto lo smistamento in appositi contenitori, poi la raccolta, di seguito il trasporto e infine il trattamento del materiale, che va prima suddiviso in ciò che va distrutto, smaltito, riciclato o riutilizzato.

              Come smaltire i rifiuti

              Il trattamento dei rifiuti include una serie di tecniche che cercano di favorire il minor impatto ambientale. Lo smaltimento può essere eseguito in modi differenti:

              • nelle discariche: i rifiuti vengono portati in apposite aree dedicate. Si tratta di un procedimento che comporta un investimento economico non indifferente, anche pericoloso per l’ambiente vista la possibilità di inquinamento del terreno e le emissioni di gas nell’aria;
              • tramite gli inceneritori o termovalorizzatori: strutture i cui i rifiuti vengono bruciati. Questo sistema permette di ricavare e produrre energia elettrica dai materiali. Allo stesso tempo, le ceneri che derivano da questo processo potrebbero causare rischi enormi per la salute e l’ambiente;
              • attraverso il riciclo e riutilizzo: i rifiuti vengono trasformati per un nuovo uso o possono essere usati una seconda vita. Questo metodo è molto vantaggioso perché contiene il consumo di energia, acqua ed emissioni di sostanze nocive nell’aria, come pure l’estrazione e lo sfruttamento di risorse rinnovabili e non.

              Raccolta differenziata interno

              Rifiuti prodotti e novità

              Ogni azienda può produrre due tipi di rifiuti: assimilabili agli urbani, ossia rifiuti simili a quelli domestici come carta, plastica, vetro e umido; o speciali come scarti di lavorazioni industriali, artigianali o del settore commerciale e dei servizi. Mentre i primi possono essere affidati al servizio pubblico, i secondi invece per legge devono essere portati in centri appositi per lo smaltimento.

              Negli ultimi anni si sono sviluppati una coscienza ecologica e un rispetto per l’ambiente che hanno portato a fare la raccolta differenziata dei rifiuti come carta, plastica, vetro e lattine, umido e poi a smaltire in modo corretto batterie, medicinali e altri prodotti tossici o infiammabili.

              Per quanto riguarda gli scarti del giardino (foglie, residui di potatura, erba tagliata), scarti alimentari delle singole famiglie o dei mercati esistono degli impianti di compostaggio in cui queste sostanze diventano compost e possono essere utilizzate come concime.

              La regola è sempre quella di separare i rifiuti in modo corretto, riducendo gli scarti e rispettando la direttiva europea (2008/98/CE).

                

                Come possiamo essere utili?

                *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

                *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

                *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


                Pulizia uffici e gestione rifiuti

                Quattro buoni motivi per avere ambienti di lavoro puliti e organizzati

                Aumenta la produttività dei dipendenti, migliora l’esperienza di acquisto di un cliente, influisce sull’immagine aziendale ed è anche una responsabilità ecologica. Bastano questi quattro buoni motivi per spiegare l’importanza di tenere un ufficio sempre pulito e ben organizzato. Un ambiente che splende è, infatti, un fattore molto importante per il successo di un’azienda. Già solo entrando in ufficio si percepisce la freschezza e la pulizia del posto di lavoro.

                Nikal FM è in grado di offrire un servizio in outsourcing di pulizia degli ambienti, gestione e smaltimento dei rifiuti, adattabile alle specifiche necessità del cliente. Dallo sgrosso spot al lavoro giornaliero, la mansione è svolta con precisione e nei minimi dettagli, basandosi sulla professionalità e l’attenzione verso l’ambiente e la sostenibilità.

                Quattro benefici della pulizia e dell’organizzazione

                1. Aumento della produttività

                Va mantenuto pulito e in ordine l’ambiente circostante, perché questo invoglierà anche il singolo dipendente a mantenere in ordine il suo spazio. Una scrivania senza plichi appoggiati sopra consentirà di avere a disposizione più spazio per lavorare, una tastiera del computer pulita ridurrà malattie infettive e virus, allergie e altri piccoli fastidi. Bagni e spazi comuni devono essere disinfettati anche per evitare contagi e ridurre periodi di malattia.

                Avere l’ufficio in ordine evita anche infortuni dovuti ad esempio a cadute per scatoloni lasciati in giro. Una pulizia estetica e mentale, perché avere tutto in ordine, compreso il desktop del computer, si traduce in una mentalità più libera anche per lavorare e una maggiore attenzione per gli impegni nuovi. Più velocità lavorativa e meno distrazioni, perché il disordine colpisce la capacità di concentrazione.

                2. Migliora l’esperienza di acquisto di un cliente

                Se l'ufficio pulito e igienizzato da un lato aumenta la produttività dei dipendenti, è anche vero che dall’altro ha un effetto positivo anche sul cliente. Una persona che entra in un ambiente confortevole, che si distingue per pulizia e ordine, ha subito un impatto piacevole e questo la predispone a un approccio positivo. Un ufficio o negozio libero da sporco e polvere è sinonimo di cura e attenzione verso ciò a cui si tiene e quindi anche nei confronti del cliente.

                3. L’immagine aziendale

                Un’azienda avrà un’immagine esterna di maggior valore per gli stessi motivi per cui la pulizia e l’ordine aumentano la produttività dei dipendenti e migliorano l’esperienza di acquisto di un cliente. Lavorare in un ambiente pulito e ben organizzato è un valore aggiunto, che farà aumentare i punti a favore di un’azienda. Prendersi cura dell’ambiente di lavoro e affidarlo a  un personale competente dimostra ai dipendenti l’attenzione che si pone anche nei loro confronti.   

                4. Responsabilità ecologica

                Quando parliamo di prodotti per le pulizie e gestione dei rifiuti è importante capire che avranno un impatto sull’ambiente. Per questo è fondamentale scegliere un'impresa di pulizie o un servizio di pulizia in outsourcing che utilizza prodotti ecologici, macchinari innovativi e personale qualificato. Ogni azienda ha una responsabilità ecologica. Va ricordato che quello delle pulizie e della gestione dei rifiuti è un lavoro di precisione, che va svolto con professionalità nel rispetto dell’ambiente. Nikal, certificata ISO 14001 e con anni di esperienza, garantisce di poter aggiungere valore nel campo ambientale e di pulizia a qualsiasi cliente.

                 

                  Come possiamo essere utili?

                  *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

                  *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

                  *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


                  Nikal Pulizie Eco-friendly

                  Pulizie ecologiche: salute dell’uomo e dell’ambiente

                  Le pulizie ecologiche attuano procedure sicure per l’ambiente che non rilasciano sostanze inquinanti ed evitano l’utilizzo di prodotti potenzialmente nocivi. La pulizia ecologica è importante non solo per l'ambiente e il nostro pianeta, ma per la salute pubblica generale. Perché un servizio di pulizia che tiene conto degli aspetti ecologici è così importante per il tuo business?

                  Dalla salute dei tuoi clienti a quella dei dipendenti, l’importanza di ambienti di lavoro salutari e puliti è un valore aggiunto per la tua azienda. Un’impronta green non è solo un vantaggio per il pianeta, ma anche un segnale positivo per la reputazione della tua attività. Ciò può tradursi in una forza lavoro più produttiva e in salute nonché una migliore qualità dell’aria per i clienti che visitano i tuoi locali commerciali.

                  Il nostro impegno con i prodotti eco-friendly

                  Ad oggi la maggior parte dei prodotti di uso comune che si trovano sul mercato contengono sostanze potenzialmente tossiche per l’ambiente (segnalate) e contenenti anche aromi sintetici. I prodotti che contengono questa sostanze sono così comuni che potresti avere difficoltà a trovare un prodotto completamente eco-friendly.

                  Quando si utilizza un prodotto per la pulizia green, si consiglia di evitare i fosfati, il cloro, le fragranze artificiali e coloranti. Molti detergenti presenti sul mercato si sono evoluti offrendo soluzioni in pastiglie idrosolubili in grado di far risparmiare sull'utilizzo della plastica. Altri detergenti hanno ingredienti che vengono coltivati ​​in modo biologico o prodotti utilizzando pratiche agricole sostenibili.

                  Alcuni prodotti per la pulizia del verde sono anche certificati, il che significa che il prodotto soddisfa determinati standard ambientali e lavorativi. I prodotti per la pulizia ecologica potrebbero non essere privi di additivi o sostanze chimiche nocive, in questo caso almeno gli imballaggi devono essere prodotti con materiali riciclati o l’azienda deve donare una parte dei propri profitti a cause ambientali e alla ricerca.

                  In sintesi, implementando in modo efficace la pulizia ecologica nella tua azienda avrai il beneficio di:

                  • Ridurre l'inquinamento nella nostra acqua;
                  • Mantenere una migliore qualità dell'aria;
                  • Ridurre l'esposizione a sostanze allergizzanti;
                  • Ridurre l'esposizione a sostanze inquinanti.

                  Leggi anche: Pulizia a vapore: consigli, vantaggi e cosa evitare

                   

                    Come possiamo essere utili?

                    *Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

                    *Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

                    *Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio


                    nikal logo bianco

                    Nikal Solutions Srl è un’azienda nata nel 1988 a Frascati. La società si occupa di Facility Management, di Merchandising Management e di Event Managament, creando servizi che si adattano alle esigenze del cliente, operando sia a livello locale che internazionale

                    Dove Siamo
                    Piazza Aldo Moro, 3
                    00044 Frascati
                    Roma Italia

                    Contatti
                    Tel +39 069420204
                    Fax +39 0694299081
                    Skype nikalfm
                    E-mail info@nikal.it