L’imballaggio della merce è uno dei passaggi principali nell’ambito della logistica di magazzino. Effettuarlo correttamente è fondamentale per il buon funzionamento di un’azienda. Quali sono le regole per effettuare l’imballaggio della merce nel modo giusto? Vediamole insieme.

L’imballaggio è fondamentale per la movimentazione del materiale

Il corretto imballaggio di un prodotto fa sì che esso sia idoneo alla movimentazione del materiale. Vale a dire, a tutti quegli spostamenti che vanno dal produttore al consumatore. L’imballaggio deve proteggere la merce da colpi, vibrazioni, compressioni e cadute. Perciò è importante affidarsi ad un’azienda esperta come Nikal Solutions, in grado di garantire un confezionamento sicuro ed efficace.

3 tipologie di imballaggio

In base alla loro funzionalità, esistono tre tipi di imballaggio:

  • imballaggio primario
  • imballaggio secondario
  • imballaggio terziario

L’imballaggio primario è il rivestimento che protegge direttamente il prodotto, pronto per il consumo. Indispensabile per conservare un alimento il più a lungo possibile.

L’imballaggio secondario, detto anche multiplo, è invece quello che raggruppa una serie di prodotti già imballati. Un esempio può essere l’involto di plastica che contiene sei bottiglie di acqua in un’unica confezione.

L’imballaggio terziario, o pallet (pedana), è invece concepito per il trasporto e la spedizione di grandi quantità di merce da destinare a industrie, imprese o aziende. Si tratta solitamente di grandi scatoloni, singoli o impilati, che devono essere confezionati secondo regole rigide.

Le regole per il giusto imballaggio

Realizzare un pallet perfetto significa garantire stabilità e protezione alla merce, ma anche evitare rischi e costi aggiuntivi. Di seguito elencate, le regole per l’imballaggio del pallet semplici e sicure:

1# Bilanciare il peso

Per un imballaggio perfetto è sempre bene procedere dal peso maggiore al peso minore. Gli scatoloni più pesanti andranno a costituire la base della pila e a salire andranno sistemati quelli più leggeri, per non schiacciare il carico.

2# Composizione a cubo

Per un imballaggio stabile e resistente, la merce deve essere organizzata in scatoloni della stessa misura, pur se di peso differente. Il cubo finale dovrà essere piatto e senza sporgenze. Insomma, un cubo perfetto. I pallet non sovrapponibili sono soggetti a sovrapprezzo.

3# Avvolgimento

Per prima cosa bisogna avvolgere il cubo di scatoloni con del pluriball o polietilene per fissare la pila. Dopodiché si dovrà ricoprire il blocco con film estendibile per garantire che la merce sia compatta. Infine, si utilizzerà la reggetta per fissare la merce imballata alla pedana sottostante.

4# Etichettatura

L’ultimo passaggio, prima di spedire l’imballaggio al suo destinatario, è etichettare il tutto correttamente. Gli imballaggi sono destinati al trasporto, quindi l’etichetta va apposta non sul lato superiore, ma lateralmente.

Contattaci per sapere di più sul servizio di Logistica & Gestione Magazzino