La vista di un prato verde in erba sintetica bello e rigoglioso fa subito apparire l’ingresso dell’azienda, dell’hotel, di un centro commerciale e di un ristorante come un ambiente curato. Un dettaglio che connota in positivo il primo contatto con il cliente come un buon bigliettino da visita.

Il manto erboso è l’ideale per decorare le aeree esterne come i giardini e le aiuole spesso posti all’entrata della sede, ma sono ideali anche per le terrazze soprattutto se si ha un’area svago o fumatori per visitatori o dipendenti. È possibile, però, utilizzare l’erba sintetica anche per spazi interni, specie se molto grandi. Nell’atrio ad esempio si possono creare degli angoli green che catturano l’attenzione e mostrano un’azienda attenta all’ecologia e all’ambiente.

Erba sintetica: tre idee per un prato curato

  • La prima cosa da fare è la scelta dell’erba sintetica più adatta al nostro scopo. Ce ne sono diverse in commercio, ma in questo caso affidandosi a degli esperti, come quelli che mette in campo Nikal Solutions, si potrà fare la scelta migliore anche per la progettazione. In questo caso vanno considerati la grandezza dello spazio da riempire, la luce del sole e l’esposizione agli agenti atmosferici. Un lavoro di cui si occupa l’architetto paesaggista.
  • Prima di depositare il prato sintetico, bisogna preparare il terreno sottostante nel migliore dei modi, per evitare increspature e onde, e avere come risultato finale un manto erboso liscio e regolare. Deporre un telo sotto i rotoli di erba sintetica consentirà di non veder crescere erbacce infestanti.
  • Per completare il prato è bene prestare attenzione anche alle giunture e poi fissare il manto erboso per avere una superficie stabile. Un lavoro fatto da un esperto consentirà di avere ottimi risultati per lungo tempo, per cui anche un risparmio economico (il prato tradizionale richiede una maggiore manutenzione).

tappeto in erba sintetica

Leggi anche: Innaffiare un giardino, alcune semplici regole da tenere a mente

L’angolo green ha un effetto benefico

Il prato verde indica subito alla nostra mente il relax, per cui un piccolo giardino con fiore e piante è l’ideale per trasmettere subito l’idea di un clima disteso. Vanno molto di moda anche i giardini pensili, che hanno un fascino unico su ogni visitatore e che magari possiamo utilizzare per dare un risalto a un angolo dell’aerea esterna o interna.

Nel nostro piccolo angolo green potremo anche mettere una fontana, che arreda bene l’ingresso, oppure una piccola vasca con dei pesci. La tecnologia, in questo caso, aiuta a tenere curato nella maniera giusta il proprio prato: infatti non si formano mai delle pozzanghere perché alcuni prati sintetici (a differenza di quelli in erba naturale) hanno un sistema di drenaggio molto veloce e rapido. L’importante è eseguire una corretta installazione e utilizzare la giusta quantità di sabbia, utile per un ottimo intaso per il drenaggio dell’acqua.

Leggi anche: L’importanza del giardino per una azienda

Scopri i nostri servizi di Giardinaggio & cura del verde in outsourcing

 

Come possiamo essere utili?

*Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

*Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

*Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio