In un momento delicato come quello della ripresa delle attività lavorative dopo il lungo lockdown a causa del Covid-19, è fondamentale parlare di come sanificare gli ambienti. Viene richiesta una pulizia più profonda di quella ordinaria, di disinfettare tutti gli spazi e le superfici degli uffici di aziende e industrie, mezzi di trasporto, negozi grandi e piccoli, ma anche condomini, alberghi, studi medici, scuole e qualsiasi tipo di laboratorio.

Per le attività che sono rimaste aperte, ma soprattutto per quelle che hanno appena riaperto, anche in vista di un maggior numero di persone che torneranno a muoversi, è importante eseguire nel miglior modo possibile le operazioni di pulizia straordinaria per prevenire eventuali contagi da Coronavirus. È bene rivolgersi prima di tutto ad aziende specializzate come Nikal Solutions, che possano garantire e certificare gli interventi mirati a seconde delle esigenze e nel pieno rispetto delle direttive imposte dal governo.

Leggi anche: Pulizia dell’ufficio: consigli utili per un ambiente di lavoro pulito e ordinato

Come sanificare gli ambienti

Prima di sanificare gli ambienti, è bene procedere con una pulizia ordinaria con prodotti a base alcolica, in modo che l’operazione successiva sia più efficace e non trovi la polvere sulla sua strada. Poi si potrà procedere con la sanificazione e la disinfezione che vanno effettuate in assenza di dipendenti e con una certa frequenza. Nessuno deve entrare negli uffici per le ore successive (le tempistiche dipendono dalla tecnica utilizzata, generalmente si può rientrare già dopo un’ora, ma per sicurezza è bene lasciar trascorrere qualche ora in più) e dopo questo lasso di tempo sarebbe bene areare il locale prima di mettersi a lavorare, aprendo semplicemente le finestre o attivando il sistema di areazione o ricircolo dell’aria. Quindi si tratta di un intervento da predisporre al di fuori dell’orario di lavoro o di apertura al pubblico. Generalmente si effettua di sera, di notte o nel weekend.

L’operazione di nebulizzazione detta anche “intervento di saturazione a mezzo nebulizzazione” è quella che viene utilizzata dalla Nikal Solution, perché ritenuta la migliore, la più efficace e la meno pericolosa per persone e macchinari. Questa operazione, infatti, viene effettuata secondo precise norme e distanze, non danneggia le attrezzature, interessa tutti gli oggetti presenti negli spazi, specie quelli in cui il contatto con la persona è diretto (es. scrivanie, poltrone, maniglie delle porte, servizi igienici, sedie ecc.).

I prodotti utilizzati, che vengono irrorati o nebulizzati, hanno un’azione rapida e un elevato margine di sicurezza. Si tratta di presidi medici che appartengono alla categoria dei disinfettanti inorganici e organici (sali quaternari di ammonio, per ulteriori specifiche leggere il rapporto dell’Istituto Superiore di Sanità).

pulire uffici

La pulizia ordinaria degli spazi

Al di là delle misure particolari adottate in questo periodo per sanificare gli ambienti, negli uffici vanno effettuate anche le pulizie ordinarie, che per contrastare la diffusione del Covid-19, ma anche tutti gli altri tipi di batteri e virus, prevedono comunque l’utilizzo di prodotti specifici. Si tratta di disinfettanti a base alcolica da utilizzare per tastiere, telefoni, mouse, macchinette del caffè, maniglie delle porte, pulsante di accensioni per le luci ed altri oggetti di uso comune.

È importante mantenere negli uffici una corretta areazione degli ambienti, non solo aprendo le finestre, ma anche controllando e pulendo i filtri dei condizionatori. Ovviamente la pulizia e la disinfezione sono operazioni che vanno eseguite con una frequenza quotidiana o anche ad ogni cambio di turno (a seconda delle attività) per garantire un ambiente più sano possibile. Per quanto riguarda la sanificazione il nostro consiglio è di farla spesso, noi di Nikal Solution riteniamo opportuno, ma dipende anche dal tipo di azienda, che sia necessaria almeno una volta a settimana.

Leggi anche: Pulizia a vapore: consigli, vantaggi e cosa evitare

Cosa dice la legge

Il Governo ha reso noto con il Dpcm del 26 aprile 2020, che ha successivamente aggiornato con quello del 17 maggio, il protocollo per contrastare e contenere la diffusione del Covid-19 in tutti gli ambienti di lavoro con la sanificazione degli spazi.

A favore delle aziende, esercenti o professionisti i precedenti decreti e l’ultimo “Decreto Rilancio” hanno previsto dei crediti di imposta per le spese sostenute e documentate proprio per interventi di sanificazione o per l’acquisto di dispositivi (come mascherine, guanti, visiere, calzari, dispenser con soluzione disinfettante per le mani, tute protettive, divisori in plexiglass) necessari per la sicurezza e la protezione delle persone (es. lavoratori ma anche clienti, nel caso di attività aperte al pubblico). Interventi volti a far riprendere l’attività produttiva ed economica in totale sicurezza.

Scopri il servizio di Pulizia e Gestione Rifiuti offerto da Nikal

 

Come possiamo essere utili?

*Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

*Acconsento di ricevere informazioni commerciali e pubblicitarie

*Consenso obbligatorio per l'utilizzo del servizio